DL "Cura Italia": proroga autorizzazioni amministrative
DL “Cura Italia”: proroga autorizzazioni amministrative e conclusione delle opere di efficientamento energetico

Col decreto  Dl 18/2020 sull’emergenza “Coronavirus” vengono affrontati i temi riguardanti i procedimenti amministrativi e gli atti amministrativi in scadenza. Per entrambi è prevista una sospensione dei termini di scadenza.

L’articolo 113 del Decreto Legge stabilisce che tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020.

Il testo del Decreto riporta che: “ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020.”

Le pubbliche amministrazioni competenti dovranno disporre delle azioni in grado di assicurare la ragionevole durata e la rapida conclusione dei procedimenti, e quelli considerati urgenti dovranno avere la priorità.

Inoltre, il decreto-legge proroga di 6 mesi (fino al 15 novembre 2020) il termine di conclusione dei lavori per la realizzazione di opere di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile nei piccoli Comuni. Su questo tema si vedano anche gli articoli già pubblicati: