Rapporto 2016 del Gestore Servizi Energetici

Sviluppo delle rinnovabili e calo degli oneri in bolletta. I dati del Rapporto 2016 del GSE evidenziano  che in Italia più di un terzo dell’energia elettrica prodotta proviene da fonti rinnovabili  per un totale di 106 TWh. Questa produzione ha comportato l’erogazione di incentivi pari a  15,9 miliardi.

In Italia nel 2016 per ogni 10 kWh consumati più di 3 sono stati prodotti dalle fonti rinnovabili, per un totale di quasi 106 TWh, coprendo circa un terzo dei consumi elettrici totali.  Il Gestore dei Servizi Energetici ha erogato 15,9 miliardi di euro di incentivi, per un netto di incentivi in bolletta di 14,4 miliardi di euro, grazie al recupero di 1,5 miliardi di euro dalla vendita di energia ritirata.

Nell’anno appena passato è stato raggiunto il pico degli incentivi erogati, che a partire dal 2017 inizieranno una netta discesa; infatti il montante degli incentivi si attesterà a circa 12,6 miliardi per il 2017, 12 miliari per il 2018 e circa 11,7 miliardi per il 2019.

Come evidenzia lo stesso GSE: questi risultati sono innanzitutto la dimostrazione, verso le Istituzioni e verso i cittadini, di una politica efficiente in tema di sostenibilità ambientale, e una modo di guardare avanti con fiducia, potendo contare in futuro su risultati sempre migliori per la qualità della vita di ciascuno.

Ad oggi l’Italia ha superato l’obiettivo europeo del 2020, riuscendo a coprire il 17,6% dei consumi finali lordi – elettrici, termici, nei trasporti – con le fonti rinnovabili, grazie agli oltre 700mila impianti “verdi”. Oltre ai buoni risultati per l’ambiente vi sono anche i buoni risultati in termini occupazionali: nel solo settore elettrico le rinnovabili comportano l’impiego di 35mila occupati in pianta stabile.

Per ciò che concerne l’efficienza energetica, il GSE ha erogato 5,5 milioni di Certificati Bianchi: il 56% in ambito industriale e il 40% in ambito civile. Questo ha comportato il risparmio di quasi 2 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio.

Attraverso il Conto Termico per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici e privati, il GSE ha corrisposto circa 70 milioni di euro di incentivi, sopratutto per l’installazione di generatori a biomasse e pannelli solari termici.

Fonti: QUALENERGIAGSE