Rendimento ed efficienza energetica edifici: recepimento direttiva Ue

Rendimento ed efficienza energetica edifici: recepimento direttiva Ue

Sono stati approvati dal Consiglio dei Ministri i decreti legislativi che mirano al recepimento di direttive europee in materia di energia (legge di delegazione europea 2018 – legge n. 117 4 ottobre 2019, )

In particolare, i DL riguardano l’approvazione del decreto legislativo di attuazione della direttiva 2018/844/Ue sulla prestazione energetica nell’edilizia e la direttiva 2012/27/Ue sull’efficienza energetica.

La direttiva europea ha come principali obiettivi quelli di:

accelerare la ristrutturazione economicamente efficiente degli edifici esistenti;

integrare le strategie di ristrutturazione del settore edilizia a lungo termine per favorire la mobilitazione di risorse economiche e la realizzazione di edifici a emissioni zero entro il 2050;

promuovere l’uso delle tecnologie informatiche e intelligenti (ICT) per garantire agli edifici di operare e consumare in maniera quanto più efficiente;

dare un impulso alla mobilità elettrica con l’integrazione delle infrastrutture di ricarica negli edifici;

razionalizzare le disposizioni delle precedenti versioni della direttiva che necessitano di un aggiornamento alla luce dei risultati raggiunti.

In particolare la direttiva promuove:
  • La mobilità elettrica: impulso allo sviluppo della rete, e introduzione dei requisiti da rispettare nelle nuove costruzioni e nelle ristrutturazioni importanti, prevedendo in particolare l’istallazione di un numero minimo di punti di ricarica o la loro predisposizione;
  • La Domotica: ne promuove lo sviluppo anche come alternativa efficiente ai controlli fisici;
  • Le tecnologie smart per gli edifici: prevede l’introduzione di un indicatore del livello di “prontezza” dell’edificio all’utilizzo di tecnologie smart, da affiancare alla già esistente classificazione dell’edificio operata sulla base della prestazione energetica.