incentivi per i Comuni sull'efficentamento energetico

Pubblicato il decreto attuativo agli incentivi per i Comuni per l’efficientamento energetico le opere di sviluppo territoriale sostenibile

Il 25 luglio è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale  il decreto che regolamenta le modalità di accesso agli incentivi per i Comuni, secondo quanto stabilito dal DM 14 maggio 2019, attuativo del decreto crescita (DL 34/2019). Quest’ultimo programmava l’assegnazione ai Comuni italiani di un contributo per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico e di opere di sviluppo territoriale sostenibile.

L’importo del contributo da assegnare a ciascun Comune è determinato in base alla popolazione residente al 1° gennaio 2018,  ed è così ripartito:

  • da minimo di 50.000 euro per i Comuni  con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti
  • ad un massimo di 250.000 euro per i Comuni  con popolazione superiore a 250.000 abitanti
Le modalità operative per accedere agli incentivi contenute nel decreto (DD 10/07/2019) prevedono:

• gli interventi/spese ammissibili;

• le procedure di assegnazione della prima quota del contributo (50%);

• le procedure di assegnazione del saldo del contributo (restante 50%).

Lo schema di attestazione per l’erogazione del  contributo potrà essere utilizzato solo fino a quando non verrà attivata la trasmissione telematica (in attesa di uno specifico provvedimento). L’attestazione va inviata via posta elettronica certificata, all’indirizzo contributocomuni@pec.mise.gov.it.