le cause dell'aumento delle bollette elettriche nel 2018

Aumento del costo dell’energia elettrica: le cause dei rincari nella bolletta 2018

Dal 1 gennaio 2018 le bollette di energia elettrica avranno un aumento di circa il  5,3% dovuto a diverse cause concomitanti, ma nessuna di queste si collega con le fonti rinnovabili com’era stato per il 2012; queste cause sono:

  • L’aumento della bolletta è dovuto alla ripresa dei consumi, questo dato è positivo in quanto è un segno di ripresa delle attività produttive ma in contemporanea fa aumentare i prezzi all’ingrosso dell’energia elettrica;
  • Nel mercato francese le quotazioni dell’elettricità all’ingrosso hanno subito un rialzo in quanto si ha l’indisponibilità di alcuni impianti nucleari francesi, questo influenza il mercato italiano con un aumento dei costi nell’acquisto dell’energia dalla Francia che fa ridurrei volumi importati dalla Francia;
  • Limitazioni nel transito di elettricità nella rete italiana che comporta una minore efficienza del sistema;
  • Il 2017 è stato l’anno più arido degli ultimi 200 anni e per questo le centrali idroelettriche hanno prodotto poca energia e sono state sostituite con le centrali a gas;
  • Aumento a livello europeo dei prezzi all’ingrosso del gas;
  • Aumento dei costi del dispacciamento, ovvero quella parte che serve per mantenere in equilibrio il sistema elettrico oltre che adeguato
  • Aumento degli oneri legati alle risorse interrompibili per la sicurezza del sistema elettrico;
  • Aumento dei costi per le unità essenziali alla sicurezza;
  • Aumento degli oneri generali di sistema dovuto alle agevolazioni per le industrie manifatturiere energivore.